Vellutata di porri e patate


Vellutata di porri e patate
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Qui a Torino non smette di piovere e fa freddissimo...una tristezza infinita! Per risollevare il morale e scaldarsi un po', però, ho la ricetta giusta: vellutata di porri e patate. Questo è uno di quei piatti che amo preparare nelle giornate come questa. Non è una ricetta velocissima da preparare, ma è davvero semplice, sana e super economica (con circa 1,50€ si riescono a preparare tre porzioni abbondanti!).
Autore:
Ingredienti
  • 1 porro
  • 6 patate di medie dimensioni (o 4 patate grandi)
  • ½ litro di brodo
  • 50 g di burro
  • sale
  • olio extravergine
  • 6 fette di pane
Istruzioni
  1. Private il porro delle estremità (le foglie verdi e il fondo) e tagliatelo a rondelle.
  2. Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti.
  3. Se utilizzate il brodo già pronto saltate questo passaggio. Se invece utilizzate il dado da brodo, mettete l'acqua in una pentola, portatela ad ebollizione, aggiungete il dado, fatelo scioglere e spegnete la fiamma.
  4. Ora mettete il porro con il burro in una pentola e fatelo rosolare a fiamma bassa.
  5. Quando il porro si sarà ammorbidito, aggiungete le patate e mescolate per qualche istante, in modo da farle insaporire. Coprite il tutto con il brodo (tenendone da parte un paio di mestoli).
  6. Salate leggermente (attenzione: il brodo di solito è già salato, quindi non esagerate!). Chiudete la pentola con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti, girando di tanto in tanto.
  7. Nel frattempo tagliate le fette di pane a cubetti e mettetele a rosolare in una padella con un filo d'olio etxravergine, in modo che diventino croccanti e saporite.
  8. Quando le patate saranno ormai morbide, togliete la pentola dal fuoco e frullate il tutto con il frullatore ad immersione. Se necessario, aggiungete i due mestoli di brodo che avevate tenuto da parte. Frullate fino ad ottenere una crema liscia e senza pezzi di verdura.
  9. Servite accompagnata da un filo d'olio extravergine, i crostini di pane fatti in precedenza e una macinata di pepe (se fa piacere).
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta questa ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.